Home / Borghi e Castelli / Borghi d’estate

A spasso nelle città romagnole, marchigiane e abruzzesi

Con l'arrivo dell'estate, i borghi dell’entroterra ritornano ad essere il luogo dove trovare ristoro dalle calde giornate e dalle calure estive. Luogo di escursioni e d’interesse per gli appassionati di cultura e di natura.

Nei borghi dell'entroterra romagnolo, marchigiano e abruzzese, potrai goderti i panorami dopo una lunga camminata per le strade e le vie acciottolate o per i sentieri delle campagne circostanti e gioire di un eccellente calice di Sangiovese o un gustoso "pranzo con vista" con piatti tipici del luogo.

Se sei appassionato d’arte, di storia e di architettura, avrai tutta la tranquillità e la comodità necessarie per approfondire tutti i luoghi di tuo interesse. 

Ecco qua i migliori borghi per un weekend in Riviera!

Vista di Corinaldo dall'alto

Corinaldo

Una scala lunghissima

Con l'arrivo dell'estate, il bellissimo borgo di Corinaldo, nelle Marche, si riempie di luce, fiori e colori. Ci sono molti motivi per andare a visitare il piccolo paese dell'entroterra marchigiano, ad esempio per il pozzo, l’ottima polenta, la lunga scala di 109 scalini… inoltre potrai respirare un’aria romantica al tramonto o godere del silenzio in momenti di tranquillità.

Pennabilli

Il borgo di Tonino Guerra

Sulle pendici del Monte Carpegna, nel cuore dell’entroterra romagnolo, si trova l’incantevole paese di Pennabilli, un rinomato centro di turismo ambientale e culturale. Gran parte del territorio si trova all’interno del Parco Gran Sasso Simone e Simoncello ed è il borgo in cui ha vissuto il poeta Tonino Guerra e nel quale si possono trovare i “Luoghi dell’Anima”, ovvero piccoli musei sparsi per il borgo pensati dal poeta.

Panorama di Pennabilli
Scorcio del paesaggio di Atri

Atri

Antica città dei Duchi di Acquaviva

Atri è una delle città più antiche dell’Abruzzo e le sue origini sono avvolte da leggende e racconti misteriosi. Nei mesi estivi e autunnali, si svolgono diverse feste popolari, sagre, canti e manifestazioni religiose e profane; tra queste la più importante e antica è l’Apertura della Porta Santa, una dimostrazione che si ripete da secoli.

Petrella Guidi

La felicità nelle piccole cose

Il piccolo borgo della Valmarecchia è una vera “chicca” per le persone che cercano attimi di silenzio nella natura rigogliosa o che sono interessate alla storia e alla cultura. Varcato l’arco che funge da porta d’ingresso, ti troverai circondato da case dai muri altissimi e botteghe e forni che caratterizzano la città e le danno un aspetto medievale.

Vista su Petrella Guidi
Panorama di Verucchio

Verucchio

La culla dei Malatesta

Il borgo medievale di Verucchio sorge su un costone di roccia, su un’altura della Valmarecchia. Composto in origine da due rocche di cui solo una rimasta ad oggi, la Rocca del Sasso dei Malatesta. Per le strade della cittadella potrai sentire il profumo dalle cucine dei buoni piatti tipici del territorio e sarà molto facile trovare il posto giusto dove gustarli.

Articolo di : Redazione

Hotel ideali per questa esperienza

Hotel Joli
Alba Adriatica
Hotel Iride
Cesenatico
Hotel Astoria
Misano Adriatico
Hotel Buda
Igea Marina
Hotel Astor
Alba Adriatica
Hotel Concord
Lidi ravennati
Hotel Sorriso
San Mauro Mare
Hotel Nettuno
Misano Adriatico
Hotel Boccalino
Tortoreto Lido
Hotel Boston
Alba Adriatica
Hotel Esedra
Misano Adriatico
Hotel Simon
Gatteo Mare