Home / Marche / Borghi e Castelli / Recanati

Recanati, il balcone sull’Infinito nel cuore delle Marche

Una visita alla città natale di Leopardi, tra storia, poesia e paesaggi mozzafiato

Articolo di: Mauro Del Zoppo
Lettura: 4 minuti

Sempre caro mi fu quest'ermo colle…

Sicuramente non è la prima volta che leggi queste parole, e se la tua memoria è così buona da ricordare di quale poesia si tratta, saprai anche che questo “colle” si trova a Recanati. Il Monte Tabor è infatti la collina della città che si affaccia verso sud, e viene appunto definito “il colle dell’Infinito”.

Recanati è un’oasi tranquilla immersa nel verde delle colline marchigiane, dove una comunità autentica ed ospitale ti farà passare una giornata all’insegna della bellezza e della poesia. Il centro storico ricco di attrattive artistiche e culturali, la bellissima natura che circonda il borgo e l’eredità di Giacomo Leopardi saranno gli ingredienti principali della tua visita a Recanati… per non parlare del panorama che si gode da quassù!

Ricordati lo smartphone carico, o una buona macchina fotografica: scoprirai perché viene chiamata la “città balcone”!

[Foto di infinitorecanati.it]

Adatto a :

Chi vuole trascorrere una giornata poetica alla ricerca della bellezza

Mezzo :

Passeggiando a piedi

Durata :

Una giornata, un weekend

Periodo consigliato :

4 stagioni

Poesia e Musica

Recanati, oltre che essere la città della poesia di Giacomo Leopardi, è anche città della musica: ha dato infatti i natali a Beniamino Gigli, famoso tenore di fama internazionale. Potrai scoprire la sua storia, la storia della lirica e della musica stessa visitando il Museo della Musica, vicino a Piazza Leopardi.

La poesia di Recanati

Arrivare a Recanati ti farà respirare l’aria suggestiva di un dolce paesaggio rurale, ricco di ulivi e vigneti.

Scoprirai la città passo dopo passo attraverso i versi di Leopardi, che ti renderanno familiari questi luoghi e paesaggi magici. A 296 s.l.m., la memoria del poeta è indelebile e vive eternamente in ogni piazza e vicolo. Passeggiando qui non potrai fare a meno di notare omaggi, scritte e luoghi che rimandano a un passato immortale. Il poeta dal genio grandioso ha ricevuto e dato molto a Recanati, e il suo lascito rappresenta uno dei vanti più importanti della città.

Il borgo ha da sempre un appetito insaziabile per la creatività, per la musica, l’arte e la pittura. La fantasia e l’inventiva di ieri si riflettono nella bellezza che vediamo oggi. Non solo Leopardi quindi: qui potrai ammirare anche quattro capolavori assoluti del grande Maestro rinascimentale Lorenzo Lotto, tra i quali spicca la famosa “Annunciazione”, nella imponente villa nobiliare Colloredo Mels, sede del Museo civico.

I fanciulli gridando, su la piazzuola in frotta, e qua e là saltando, fanno un lieto romore

La tua visita a Recanati non può che iniziare con la Piazzuola del Sabato del Villaggio e Casa Leopardi, la dimora natale di Giacomo, ancora abitata dai suoi discendenti. Qui scoprirai la vera anima del poeta amato da tutte le età, in un percorso tra le antiche sale della sua Biblioteca, i saloni della sua abitazione e gli spazi espositivi del Museo dedicato.

Non perderti anche l’esperienza multimediale “Io nel pensier mi fingo”, un vero e proprio viaggio virtuale tra gli spazi fisici e mentali di Leopardi, ripercorrendo gli anni recanatesi del Poeta, dalla sua nascita fino alla composizione de “L’Infinito”.

Da qui continua la tua visita con il percorso panoramico che ti porta al Colle dell’Infinito, la famosa altura che ispirò il Poeta per la sua più famosa lirica.

“… e questa siepe, che da tanta parte dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.”

Fermati qui qualche minuto ad ammirare lo scenario che ti si apre davanti agli occhi: la campagna, i paesini e i colli oltre i quali l’orizzonte si nasconde. Il tuo sguardo si perderà in questo sconfinato paesaggio, lo stesso che Leopardi descrive e che crea quegli “interminati spazi e sovrumani silenzi” dove il cuore si immerge.

Grazie alla sua posizione privilegiata Recanati si è guadagnata il soprannome di “città balcone” della Riviera del Conero. Vieni a scoprire perché!

D'in su la vetta della torre antica, passero solitario, alla campagna cantando vai finché non more il giorno

Dal punto panoramico prosegui in direzione della Torre del Passero Solitario, che sarebbe il campanile della chiesa di S. Agostino. La torre, resa famosa dall’omonima poesia, è il punto più alto di tutto il borgo, ed è proprio qui che Leopardi si immaginò un passero posarsi e mettersi a scrutare la vita del paese.

Già che ci sei, fai un giro dentro la chiesa, l’architettura interna è meritevole, e potrai anche vedere degli importanti affreschi del Quattrocento e delle tele di Giovanni Bellini.

Concediti una sosta anche nel bellissimo cortile interno: è super instagrammabile!

Prosegui ancora e vedrai la maestosa Torre del Borgo svettare alta su Piazza Leopardi, la piazza principale, dominando l’intero paesaggio. Qui sei nel punto più centrale del borgo, famoso anche per la meravigliosa statua del poeta al centro, in atteggiamento pensieroso, eretta nel centenario della sua nascita.

La Torre è antichissima (e altissima, ben 36 metri!), pensa che venne eretta nel 1160 per simboleggiare l’unione dei tre castelli presenti sui colli recanatesi.

Al suo interno ha sede il MUREC (Museo di Recanati): qui potrai imparare tutto quello che c’è da sapere sulla storia della città, visitare lo spazio dedicato all’arte contemporanea e ammirare lo stupendo panorama che si gode de quassù.

“…e il naufragar m'è dolce in questo mare.”

Infine, non si può non citare il prolungamento della città verso mare, una delle destinazioni turistiche di eccellenza della Riviera del Conero: Porto Recanati.

A soli 13 km dal borgo, Porto Recanati è una caratteristica cittadina di pescatori, che durante la bella stagione diventa la meta prediletta di migliaia di turisti. Con i suoi 9 km di costa bassa e sabbiosa, è perfetta per chi cerca una vacanza al mare rilassante e divertente. Un borgo marinaro da vivere con spensieratezza e comodità, grazie anche alle piste ciclabili e al lungomare completamente pedonale.

Come hai potuto capire, Recanati è una città con molto da raccontare, da provare e ascoltare… una città che ti farà sentire il profumo autentico delle semplici, grandi cose.

Sei pronto a vivere la poesia di Recanati?

Esperienze correlate

Persone in continuo movimento

Scopri
Offida Un gioiello ricco di tradizioni e cultura, nel verde delle colline Ascolane.
Scopri
Corinaldo Il borgo famoso per la scala di 109 gradini e per la polenta.
Scopri
Gradara Scopri il borgo dell'amore sulle le tracce di Paolo e Francesca.
Scopri
Urbino Una giornata dentro al Rinascimento della magnifica Urbino.

Hotel ideali per questa esperienza

Persone in continuo movimento