Home / Marche / Borghi e Castelli / Offida

Offida, il tesoro ricamato sulle colline marchigiane

Scopri la patria delle merlettaie, del vino piceno e del carnevale storico

Lettura: 4 minuti

La Marche sono un territorio che riserva continue sorprese.

Tra le colline del Piceno sorge un antico borgo arroccato su uno sperone roccioso. A prima vista ti sembrerà uno dei quei luoghi da favola, perfetto per la trama di un film d’animazione Disney. Oltre a essere una città ricca di storia, con le sue mura e chiese medievali, Offida è depositaria di un importante eredità popolare, che le donne del paese hanno custodito per almeno 5 secoli: l’arte del merletto a tombolo.

Negli ultimi anni stiamo ritrovando al meglio le bellezze che il nostro Paese ci offre, e le gite alla scoperta dei Borghi più belli d’Italia sono diventate un vero e proprio trend turistico.

Una visita a Offida è l’ideale alternativa per un weekend fuori porta nelle Marche. Ma perchè? Perchè Offida regala panorami mozzafiato, tradizioni secolari e tante emozioni!

Internamente a lieti campi in mezzo, sta la nobile Offida; adorna e forte di rocca e muri, e che potente fanno le sue ricchezze e il cittadin valore.

Francesco Panfilo - "Picenum", 1575

Adatto a :

Chi vuol scoprire un borgo storico ricco di tradizioni e cultura

Mezzo :

Piedi

Durata :

Una giornata

Periodo consigliato:

Primavera, estate

Che fame!

“Ad Offida si spende poco e si mangia bene”. Questo è quello che si dice nei paesi vicini, e riassume perfettamente la qualità della cucina di Offida. Le specialità tipiche sono li taccù (tagliolini in brodo o asciutti), il pollo “ncipp nciapp” e il Chichìripieno, una deliziosa focaccia ripiena.

Il paese del tombolo

Da più di 500 anni Offida custodisce un’arte che si tramanda da madre in figlia. Ancora oggi, nelle stagioni più calde, le signore si siedono fuori dall’uscio di casa per lavorare alle loro meravigliose creazioni.  Se sei abbastanza fortunato da incontrarne una durante la tua visita a Offida, puoi ammirare direttamente i capolavori nati dalle loro sapienti mani, e, perchè no, acquistarne anche uno! Un intreccio di fili fissati da spilli e attaccati a dei bastoncini, detti “fuselli”, danno vita ai preziosissimi pizzi che hanno reso famosa la città già nel 1600.

Ora non sono rimaste in molte le depositarie di questa tradizione. Una volta tutte le vie del borgo erano piene di donne intente al lavoro, motivo in più per cui Offida è uno di quei luoghi da vedere almeno una volta nella vita: aiuterai a mantenere in vita e a valorizzare questa antica tecnica.

Il legame tra la città e le merlettaie è molto intenso. A loro è stato infatti dedicato il monumento ai piedi della Rocca quattrocentesca, alla porte del centro storico, chiamato appunto Monumento alle Merlettaie.

Se vuoi scoprire tutti i segreti non perderti il Museo del Merletto, all’interno di Palazzo De Castellotti - Pagnanelli, dove vedrai anche un abito di alta moda indossato da Naomi Campbell, completamente fatto a tombolo da donne offidiane.

Le Marche in un calice

Offida non è solo storia e tradizioni popolari, ma anche, e soprattutto, vino buono! I vini del Piceno non sono magari popolari e conosciuti come altri, ma ti assicuriamo che non hanno niente da invidiare ai vini più famosi di altre regioni, anzi. 

In città hanno sede infatti il Consorzio Vini Piceni e l’Enoteca Regionale delle Marche, situata in un ex-convento dei Francescani del 1300. Qui potrai degustare (e acquistare)  le migliori etichette locali, guidato da un esperto sommelier. 

Cosa c’è di meglio che assaporare l’essenza di un territorio, con un bel calice di vino e un meraviglioso panorama davanti agli occhi? 

Il cuore del borgo, tra arte e gastronomia

Il centro storico si allarga intorno alla magnifica Piazza del Popolo, vero e proprio salotto cittadino.

Passeggiando qui noterai, oltre l’insolita forma triangolare della piazza, gli edifici più importanti della città: il Palazzo Comunale, la chiesa della Collegiata, la Chiesa dell’Addolorata e il bellissimo Teatro Serpente Aureo

Entrando nel teatro rimarrai stupito dalla bellezza che ti si pone davanti, con il sipario che raffigura ancora l’antica leggenda del Serpente d’Oro. Si dice infatti che un serpente d’oro attraversò la via principale della città, che oggi è chiamata appunto corso Serpente Aureo. 
In Piazza si tengono tutte le manifestazioni culturali e turistiche di Offida, come le numerose sagre gastronomiche che riempiono gli stomaci dei cittadini e il famoso Carnevale Storico.

Bellezza arroccata

La suggestiva passeggiata nel borgo raggiunge l’apice con il raggiungimento di Santa Maria della Rocca, il gioiello di Offida. Una splendida chiesa trecentesca, costruita sulla cima d'un colle, dominando la vallata di fronte.

Arrivando qui rimarrai colpito non solo dal panorama incredibile che ti apre davanti agli occhi, ma anche dalla bellezza di questa struttura romano-gotica. Uno di quei luoghi che ti faranno emozionare e che rimangono impressi nella memoria.

È impossibile non scattare qualche foto di questa incredibile veduta, ma non fermarti solo fuori! Entrando all’interno della chiesa potrai infatti ammirare i meravigliosi affreschi del Maestro di Offida e altre importanti opere, di cui una Madonna con Bambino e Santo attribuito a Vincenzo Pagani.

Offida è quel tesoro che non ti aspetti, perfetto per una giornata fuori porta in compagnia. Qui troverai abitanti gentili e accoglienti, tradizioni secolari e fantastici scorci per i tuoi scatti!

La festa de “Lu Bov Fint

La caccia al bove finto è la festa più stravagante e coinvolgente della città, e non solo.

Quello che vedrai qui è sicuramente diverso da tutto quello che ti immagini: una folla numerosissima, travestita con lo storico “guazzarò” bianco e rosso, che corre intensamente tra le vie della città affrontando la furia di un finto bue fatto di legno e ferro. Il folle corteo arriva poi in Piazza del Popolo per il rito della Corrida, dove i “toreri” combattono contro il bue, che verrà poi simbolicamente “ucciso” e portato in processione come trofeo.

Un rito imperdibile del Carnevale Offidano, che inizia tutti gli anni il 17 gennaio e che culmina il giorno di Venerdì Santo con questa manifestazione storica.

Se non sai cosa fare o dove andare il prossimo carnevale, Offida è l’alternativa ideale!

Esperienze correlate

Persone in continuo movimento

Scopri
Gradara Scopri il borgo dell'amore sulle le tracce di Paolo e Francesca.
Scopri
Urbino Una giornata dentro al Rinascimento della magnifica Urbino.
Scopri
Pergola Tra i Bronzi Dorati romanici e il tartufo bianco, scopri lo storico borgo nella valle del Cesano.
Scopri
Corinaldo Il borgo famoso per la scala di 109 gradini e per la polenta.

Hotel ideali per questa esperienza

Persone in continuo movimento

Hotel Boccalino
Tortoreto Lido
Hotel Astor
Alba Adriatica
Hotel Boston
Alba Adriatica
Hotel Roses
Roseto degli Abruzzi