Home / Emilia Romagna / Arte e Cultura / I Mosaici di Ravenna

A spasso tra lo splendore nella Ravenna Patrimonio UNESCO

Una giornata con gli occhi all’insù, tra i monumenti più importanti della nostra storia

Articolo di: Mauro Del Zoppo
Lettura: 4 minuti

Ravenna è la città romagnola più importante e con la storia più affascinante, non a caso è da sempre studiata sui libri di Storia, Arte e Architettura: un po’ romana, tanto bizantina, e unica al 100%.

Toccata da tantissimi momenti storici fondamentali, a Ravenna soni state scritte le pagine più importanti della nostra storia: fu capitale dell’Impero Romano d’Occidente, del Regno dei Goti di Teodorico, e infine dell'Esarcato d'Italia dell’Impero Bizantino.

E’ proprio la dominazione bizantina che vede la produzione dei famosissimi tasselli colorati che portano a Ravenna milioni di visitatori ogni anno.
I mosaici bizantini sono un must da ammirare almeno una volta nella vita: se ancora non hai avuto la possibilità di vederli, prenditi una giornata per visitare i principali monumenti di Ravenna... non te ne pentirai!

[Archivio foto Turismo Ravenna]

Adatto a :

Chi vuol scoprire una delle città più belle d'Italia attraverso i suoi monumenti UNESCO

Mezzo :

Piedi, bicicletta o auto

Periodo consigliato :

4 stagioni

Ravenna “Bella di Sera”

Se i Mosaici di giorno sono uno spettacolo, per la luce riflessa e i colori brillanti, pensa quanto possono essere suggestivi durante una visita notturna: se hai voglia di un'emozione indimenticabile, scegli un escursione serale!

I luoghi patrimonio UNESCO

Ravenna è un vero e proprio tesoro di luoghi considerati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Troverai i mosaici praticamente in tutti i Battisteri, Basiliche e monumenti più importanti della città:

  • Mausoleo di Galla Placidia,
  • Basilica di San Vitale,
  • Battistero degli Ariani,
  • Battistero Neoniano,
  • Basilica di Sant’Apollinare Nuovo,
  • Basilica di Sant’Apollinare in Classe,
  • Cappella Arcivescovile o di Sant’Andrea.

Visita la capitale del Mosaico

Muoviti tra i colori cangianti dei mosaici più belli del mondo: stare con gli occhi all'insù tra le volte stellate e le sfumature dorate dei suoi monumenti sarà un'esperienza indimenticabile.

Ti ritroverai in luoghi magici, dove il silenzio regna sovrano e dove sembra essere la luce riflessa nei mosaici ad animarli: sarà facile essere rapiti dalla profonda spiritualità della loro bellezza. Solo il senso di quiete che troverai all’interno merita una visita esclusiva.

Mausoleo di Galla Placidia e il suo tetto di stelle

Probabilmente il gioiello più prezioso della città, un piccolo, ma immenso, mausoleo risalente alla prima metà del V secolo.

Una volta varcata la sua porta ti lascerà indubbiamente a bocca aperta: ti sembrerà di essere sotto un meraviglioso cielo stellato, rischiarato dai suggestivi fasci di luce che penetrano dalla finestre di alabastro. L’ambiente interno è completamente ricoperto da decorazioni in mosaico di colore azzurro e dorato, con scene che raccontano la vittoria della vita eterna sulla morte. Fermati ad ammirare la decorazione più pregiata, situata sopra l’ingresso, il Cristo Pastore tra le sue pecore.

È incredibile se ci pensi: tutte queste incredibili raffigurazioni sono state create mettendo insieme migliaia di pezzetti di vetro colorato. Dei capolavori così non possono essere ignorati!

Basilica di San Vitale e il fascino del suo labirinto

La Basilica è uno dei monumenti bizantini più celebrati e uno degli esempi di arte paleocristiana più importanti al mondo, concepita per rendere testimonianza alla gloriosa grandezza dell’impero bizantino: dall’esterno non ti catturerà più di tanto l’attenzione, ma aspetta di metterci piede dentro.

Soffitti e pareti sono totalmente ricoperti da fitti mosaici dai colori scintillanti e accesi, con Santi, Profeti e scene dell’Antico Testamento su sfondi decorativi con fiori, animali e motivi astratti. E poi lo splendido abside, con raffigurati gli imperatori Giustiniano e Teodora e l’arcivescovo Massimiano.

©Nicola Strocchi

Guarda ora per terra, al centro della basilica: vedrai il mosaico più “calpestato” di Ravenna, il famoso labirinto circolare chiamato anche “labirinto dell’anima”. In molti lo considerano uno dei labirinti più antichi di Europa, e si dice che seguendo le frecce raffigurate al suo interno, si arriva all’uscita. Tu riuscirai a trovarla?

Battistero Neoniano, bellezza che confonde

Nonostante sia uno degli edifici più antichi della città, è anche il battistero meglio conservato a livello architettonico e ornamentale. Praticamente intatto nella sua bellezza originale, qui dentro potrai ammirare una magnifica scena del battesimo del Salvatore al centro della grande cupola, immerso in un’atmosfera suggestiva e magica. Il fascino del Battistero è così profondo ed emozionante da aver disorientato persino uno dei più grandi intellettuali e fondatori della psicologia moderna, Carl Gustav Jung, che raccontò di aver avuto addirittura un'allucinazione qui dentro, vedendo e ricordandosi dei mosaici che in realtà non sono mai esistiti!

Battistero degli Ariani, la cupola di Teodorico il Grande

Circondato dagli edifici del centro storico e nascosto in una piazzetta, spicca il Battistero degli Ariani, un piccolo e suggestivo edificio in pietra. Nel suo splendore originale appariva molto più imponente, ma al suo interno vedrai la bellissima cupola con una scena del battesimo di Cristo.

A differenza dalle altre raffigurazioni, qua Cristo è sia divino sia terreno, seguendo il culto ariano che si professava alla corte di Teodorico, l’ostrogoto divenuto Re d’Italia, con Ravenna che ne era la capitale. 

Basilica di Sant'Apollinare Nuovo e il famoso ciclo di mosaici 

Sant’Apollinare Nuovo sembra quasi che si nasconda, che non voglia farsi trovare e vedere. Anche nell’aspetto esterno non ti colpirà più di tanto, ma quando ci entrerai si rivelerà in quello che realmente è: un autentico capolavoro unico al mondo, uno scrigno di tesori dalla bellezza strabiliante.

Al suo interno si trova uno dei cicli in mosaico paleocristiani più famosi al mondo. Tutta la navata centrale è infatti percorsa da 26 scene cristologiche, raffiguranti il più grande e antico ciclo monumentale del Nuovo Testamento.

Un monumento dal valore inestimabile, da non perdere assolutamente durante la tua visita a Ravenna!

Basilica di Sant’Apollinare in Classe, la casa del santo

Enorme, maestosa, imponente, la più grande basilica paleocristiana oggi conosciuta: Sant’Apollinare in Classe ti apparirà così, con la sua facciata alta 30 metri e lunga quasi 60, e con i suoi indimenticabili mosaici policromi. Apollinare, vescovo e fondatore della chiesa di Ravenna, viene qui rappresentato in una bellissima illustrazione densa di significati religiosi.

Pensa che nel 2015 la basilica è stata il monumento più visitato in tutta l’Emilia-Romagna, con centinaia di migliaia di turisti e curiosi accorsi qui per perdersi nella sua infinita bellezza.

E tu, cosa aspetti?

©Giacomo Benchelli

Cappella di Sant'Andrea, la perla ortodossa nascosta

Al primo piano del Museo arcivescovile, quasi lontana da occhi indiscreti, troverai la Cappella di Sant’Andrea.

In pieno periodo teodoriciano, Ravenna era divisa da due fedi religiose: quella ariana, e quella ortodossa. E qui dentro, le decorazioni in mosaico sono chiaramente in chiave anti-ariana.

Sopra la porta d’ingresso al vestibolo vedrai un bellissimo Cristo in modalità guerriero, nell’atto di calpestare un leone e un serpente, le incarnazioni del Male eretico ariano.

Anche tutto il resto degli ornamenti della cappella sono un vero e proprio inno alla glorificazione del Salvatore, in contrapposizione alla miscredenza ariana.

Come accedere ai Monumenti

Per i Monumenti Unesco ravennati c’è un biglietto unico: Intero € 10,50, ridotto € 9,50.

Puoi acquistare il tuo biglietto comodamente on-line e puoi personalizzare la tua visita secondo le tue preferenze di orario.

Ricordati di prenotare, potrai così accedere direttamente all'orario da te scelto e senza fare file!

Uno spunto per la tua esperienza

Visitarli in autonomia di tempi è sempre una scelta di libertà, ma potresti anche affidarti a delle interessanti e esaustive visite guidate.Visita il sito web per tutte le informazioni, invia una mail qui: info@ravennamosaici.it o contatta telefonicamente al 0544 541688 .

Esperienze correlate

Persone in continuo movimento

Scopri
PART – i Palazzi dell’Arte di Rimini In due grandi Palazzi medievali prende vita il nuovo Museo d'arte contemporanea di Rimini.
Scopri
Domus del Chirurgo Camminare sui resti di una Domus Romana a Rimini.
Scopri
Teatro Galli Una visita al Teatro Galli, il salotto musicale di Rimini.
Scopri
Museo della Marineria Il Museo Galleggiante di Cesenatico dove ammirare le barche storiche.