Home / Abruzzo / Sport e Avventura / Via Verde dei Trabocchi

La Via Verde: la ciclabile della Costa dei Trabocchi

In Abruzzo, da Ortona a Vasto: vivi uno dei più suggestivi tratti della riviera abruzzese

Lettura: 4 minuti

Se anche in vacanza non vuoi rinunciare all’attività fisica, se hai bisogno di macinare chilometri per sentirti soddisfatto o se vuoi provare l’emozione di pedalare su una nuova pista ciclabile a pochi metri dal mare e immersi nella natura della costa più bella d’Abruzzo, la Via Verde è il progetto ideale per te.

Un percorso ciclopedonale che attraversa la Costa dei Trabocchi, sospeso tra mare, cielo e montagna, dove le goccioline delle onde ti rinfrescheranno il volto mentre pedali sul litorale. Respira a polmoni pieni la brezza fresca che proviene dai colli e goditi il profumo del pescato dalle imbarcazioni che si mischia con quello degli agrumi, di cui questa terra è ricca.

Se non sei un professionista della bicicletta, non preoccuparti: la Via Verde è praticamente a difficoltà 0, il percorso è lungo e piano e si sfruttano le gallerie per attraversare i colli. E se non ti sei portato dietro la tua bici, potrai noleggiarne una nelle tante bike station sparse nel territorio!

"Abruzzo forte e gentile"

Primo Levi

Adatto a :

Cicloturisti, amatori della biciletta, famiglie e gruppi di amici

Mezzo :

Bicicletta o a piedi

Durata :

Una giornata

Periodo consigliato :

Primavera, estate

Che fame!

Uscendo dalla ciclabile, si trovano dei bei ristorantini dove provare le specialità tipiche della costa abruzzese. A S.Vito Marina ti consigliamo di provare “Le Frit c’est Chic”, una “Gastropescheria” street, dove assaporare pesce fresco in mille modi e ottime fritture. Oppure fermati a pranzare sospeso sull’acqua in uno dei tanti Trabocchi che fanno anche da ristorante!

Goditi il momento, con i tuoi tempi

La Via Verde prende vita in un lungo corridoio lasciato dalle rotaie di un ex ferrovia, dove il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli sarà l’unico a rompere il silenzio che pervade queste terre.

La velocità dei treni che una volta attraversavano questa costa si è trasformata nel ritmo lento di oggi, che permette ai tanti amatori e cicloturisti di vivere a pieno l’esperienza. Il bello del turismo slow è proprio questo: fermarsi a godersi il panorama e a interagire con il territorio, senza fretta.

La Via Verde è l’itinerario perfetto se vuoi goderti una pedalata lenta, con la natura che ti osserva e gli scorci dei paesaggi che mutano pian piano.

La nuova pista ciclabile

42 km di scenari unici e suggestivi che si estendono da Ortona a San Salvo Marina, con i caratteristici Trabocchi che spuntano dal mare.

Goditi un pranzo o un panorama in questi luoghi sospesi sul mare, sarà un’esperienza irripetibile!

La Costa dei Trabocchi si sta distinguendo per la qualità della sua offerta turistica, e per la potenzialità che ha di diventare una delle mete più gettonate anche dagli amanti dello sport e dell’attività all’aria aperta. In tanti hanno iniziato a conoscere questo meraviglioso territorio e se ne sono innamorati: afferra la tua bicicletta e vieni a vivere anche tu la Via Verde!

Consiglio: Una volta la strada era disseminata di benzinai e aree di servizio, che si sono oggi trasformati e diventati ciclofficine: se hai qualche problema durante la tua pedalata, puoi tranquillamente fermarti qui per gonfiare le gomme o riparare la bici!

Da Ortona a San Vito

La Via Verde inizia da qui, dal bellissimo borgo di Ortona, che merita una visita prima di mettersi a pedalare. Qui potrai percorrere la famosa “Passeggiata Orientale”, un autentico belvedere su tutta la costa, che va dal possente e magnifico Castello Aragonese a Palazzo Farnese, il gioiello della città.

Il Castello ti apparirà alla vista in tutta la sua magnifica imponenza... non dimenticarti di immortalarlo in una bella foto panoramica!

Percorri qualche chilometro sul verde litorale e raggiungerai San Vito Chietino, dove potrai ammirare i primi Trabocchi della costa. Questo paesino, definito “il paese delle ginestre”, è arroccato su uno sperone a strapiombo sul mare, che regala delle vedute mozzafiato sul Gargano, fino alle Isole Tremiti.

Dalla spiaggia di San Vito vedrai uno dei Trabocchi più caratteristici e più belli d’Abruzzo: il “Trabocco del Turchino”.

Da S. Vito a Fossacesia

Proseguendo sulla Via Verde entrerai nel territorio di Rocca San Giovanni, il tratto di costa più incontaminato e spettacolare d’Abruzzo. Qui la vista ti cadrà sui tanti Trabocchi che uno dopo l'altro si susseguono innalzandosi dal mare.

Spostandoti dal litorale raggiungerai il centro del borgo medievale, tra “I Borghi più belli d’Italia”, che con i suoi 155 metri di altezza regala dei bellissimi panorami.

Continua e raggiungerai il lido di Fossacesia. Pedalando, vedrai un imponente edificio innalzarsi su un promontorio a ridosso della costa: è l’Abbazia di S. Giovanni in Venere. La potrai raggiungere dopo una breve salita: vedrai, questa piccola fatica ne varrà assolutamente la pena!

Perfetta per una pausa da tutto questo pedalare è anche la Spiaggia della Fuggitella. Concediti un tuffo in mare e rinfrescati un po’, qui i Trabocchi che ti circondano ti faranno compagnia durante la nuotata.

Da Fossacesia a Punta Aderci

Da Fossacesia Marina in poi attraverserai altre bellezze tipiche della costa abruzzese. Passerai davanti a Torino di Sangro e Casalbordino, due bei borghi a ridosso sul mare, per entrare poi nella Riserva di Punta Aderci, un autentico tesoro di natura protetta e incontaminata.

La spiaggia della Riserva, Punta Penna, ha una particolarità che la rende magica e unica: da qui potrai vedere il tramonto scendere sul mare

Ma com’è possibile vedere il sole tramontare sull’Adriatico? È tutto merito dell’angolazione particolare della spiaggia, che grazie a un'illusione ottica ti dà la possibilità di ammirare dallo stesso punto, sia l’alba sul porto che il tramonto, entrambi sul mare.

Un evento più unico che raro!

Da Punta Aderci a Vasto

Continua a costeggiare il mare attraversando la Riserva Naturale per qualche km, arriverai a Marina di Vasto. Da qui è ben visibile all’orizzonte, appoggiata sulla collina, la città di Vasto, meta turistica tra le più ambite in Abruzzo. 

Una volta arrivato in spiaggia, il tuo sguardo verrà attratto da una strana figura in piedi su uno scoglio, poco lontano dal bagnasciuga: è il Monumento alla Bagnante, una splendida scultura di una ragazza che sembra stia per tuffarsi in acqua. Questa visuale è una delle più particolari e più fotografate della costa. Non ti resta che immortalarla anche tu, magari durante il tramonto, quando il cielo si tinge di rosso e il mare riflette tutti i colori di questo magico momento.

Esperienze correlate

Persone in continuo movimento

Scopri
Atri Tour Un percorso in bici 100% abruzzese: Mare azzurro, Borghi antichi... e Calanchi!
Scopri
Bici tour valli del Vibrata e del Salinello Un giro in bici tra le colline teramane, nelle valli del Vibrata e del Salinello.

Hotel ideali per questa esperienza

Persone in continuo movimento

Hotel Roses
Roseto degli Abruzzi