Home / Emilia Romagna / Natura e spazi aperti / Salina di Cervia

Il fascino della Salina di Cervia

Tra fenicotteri, tramonti e assaggi sorprendenti

Lettura: 3 minuti

La Riviera è anche scoperta. A Cervia, solo a 1600 metri dalla costa e dalle attrazioni per le quali è abitualmente conosciuta, c’è un luogo unico e suggestivo che coniuga storia, tradizione e osservazione della natura: una delle poche saline rimaste in Italia da poter visitare, conoscere e vivere.

La Salina di Cervia, porta sud del Parco Regionale del Delta del Po, ha una superficie di 827 ettari di natura bellissima che in certe zone sembra quasi rimasta incontaminata dall’uomo.

Se vuoi fare un'esperienza ecologica e di gusto, immerso nel verde e allo stesso tempo nella tradizione, una visita alle saline non può proprio mancare.

Amo il sale della terra, amo il sale della vita, amo il sale dell’amore, amo il sale che c’è in te.

Rino Gaetano

Adatto a :

Tutta la famiglia

Mezzo :

A piedi o escursione con mezzi

Durata :

2-3 ore

Periodo consigliato:

Da Marzo a Novembre

Una curiosità dal "sapore di sale":

L’alta concentrazione di sale che caratterizza questo luogo ha reso possibile lo sviluppo di specie vegetali alofile (piante amanti del sale), che durante la visita si possono anche assaggiare, per fare di questa esperienza qualcosa di veramente differente dal solito!

Una Riserva Naturale dove puoi fare anche birdwatching

Dal 1959 il complesso delle 144 saline si è unificato in una sola grande salina, la Salina di Cervia, la cui raccolta è di tipo industriale e meccanico.

C'è però un ultima salina rimasta fedele alla tradizione, la Salina Camillone, dove si continua a raccogliere il sale artigianalmente con un procedimento di lavorazione tramandato dall'età antica, chiamato non a caso “metodo cervese”. Nonostante la Salina Camillone sia più piccola, il suo sale è di altissima qualità ed è diventato addirittura presidio Slow Food nel 2004.

L’intera Salina è Riserva Naturale dello stato di popolamento animale dal 1979: al suo interno trovano dimora fenicotteri, cavalieri d’Italia, aironi bianchi maggiori, avocette e altre specie protette. Proprio per questo il luogo viene scelto dagli appassionati di birdwatching e di fotografia della avifauna come principale attrazione e motivo di visita.

Il Sale Dolce di Cervia 

Il sale è il vero protagonista di questo territorio, elemento marino integrale la cui lavorazione ed esportazione segnò la storia della città di Cervia e del suo territorio, ne nutrì l’economia per molti secoli dandogli appunto il nome di Oro Bianco.

Il Sale di Cervia, chiamato anche “dolce”, perchè contiene meno sali amari rispetto al sale generico, ha un sapore inconfondibile dato dall'assenza di additivi e dall’essicazione naturale durante il suo processo di produzione.

Oltre ad essere alla base della gastronomia cervese è anche elemento coadiuvante di trattamenti termali curativi per malattie articolari e respiratorie e di trattamenti estetici che si effettuano alle Terme di Cervia, proprio nel territorio circostante.

Potrai acquistare il Sale dolce di Cervia nei punti vendita del Centro Visite o dai rivenditori autorizzati, per degustarlo o avere un souvenir della tua visita, da utilizzare una volta tornato nella tua cucina.

Tramonto alla Salina di Cervia

Momento magico quello del tramonto ed il migliore per entrare in connessione con questo territorio speciale: i tuoi occhi potranno ammirare tutta la bellezza della Salina che trasforma i suoi colori al calar del sole.

Scegliendo l’orario più romantico della giornata per scoprire la Salina, la conoscerai sotto un altro colore: il rosa, colore anche dei suoi fenicotteri, che se sarai fortunato potrai ammirare in volo.

Non dimenticare di caricare il tuo smartphone...

... e di condividere il tuo momento sui social ad esempio con gli hashtag #sunset #salinadicervia.

Potrai ammirare il sole che tramonta a specchio sulla salina, enfatizzandone così i colori e l’atmosfera attorno. Sarà la miglior occasione per godersi la natura e i suoi colori, magari scattando tante fotografie!

Una curiosità: quello della Salina di Cervia è anche l'unico tramonto della Riviera Romagnola che si riflette su uno specchio d'acqua di grandi dimensioni.

Come visitare la Salina

Ricorda che è possibile visitare la Salina solo accompagnato, previa prenotazione, e nel periodo che va da marzo a novembre accedendo al Centro Visite Salina di Cervia.

Per scoprirla potrai scegliere un’escursione in barca elettrica, in trenino, in canoa o preferire la libertà della bicicletta o di una passeggiata a piedi.

Qualsiasi itinerario tematico sceglierai sarà una esperienza unica e irripetibile, perché natura e fauna attorno saranno sempre in mutamento a seconda dell’orario e della stagione della tua visita.

Finita l’escursione, dopo il tramonto, sarà piacevole proseguire la serata con un aperitivo o una cena in un ristorante della zona, vedrai che sarà l'occasione giusta per degustare il Sale dolce di Cervia in qualche ricetta tipica cervese.

Esperienze e itinerari per gruppi

Se pensassi di condividere la magica esperienza del tramonto in salina con più amici, appassionati di fotografia come te, oppure organizzare un evento speciale ricordati che il Centro Visite della Salina propone anche soluzioni per gruppi e consiglia itinerari e percorsi per tutte le esigenze.

Sempre in gruppo si potrà vivere una delle esperienze organizzate dalla Salina, quali l'Aperitivo al Tramonto o Salinaro per un giorno. Ricorda che tutte le tipologie di escursioni sono a numero chiuso quindi sarà necessario organizzarsi e prenotare per tempo.

Per prenotazioni e info: Centro Visite Salina di Cervia, Via Bova 61 – 48015 Cervia (RA) - TEL: 0544 973040). 

Esperienze correlate

Persone in continuo movimento

Scopri
Parco Delta del Po L'unica foce a delta d'Italia, una natura unica da osservare e percorrere.

Hotel ideali per questa esperienza

Persone in continuo movimento