Home / Emilia Romagna / Eventi / Palio del Daino

Palio del Daino: la rievocazione storica più affascinante

Vivi l’eterna magia di un viaggio nel Medioevo a Mondaino, nell'entroterra romagnolo

Articolo di: Mauro Del Zoppo
Lettura: 3 minuti

A metà tra Rimini e Urbino, posato su di un colle a 400 metri di altezza, si trova un antico borgo medievale: Mondaino. Proprio qui, in questo luogo fermo nel tempo, prende vita il Palio del Daino, un'importante rievocazione storica riconosciuta tra le migliori a livello nazionale.

La bellezza e la magia di un'epoca passata, fatta di profondi cambiamenti e di intense dispute per il dominio dei territori, vengono riproposte per le strade di Mondaino, durante 4 giorni di festa e, soprattutto, di sfide.

Se sei curioso di sapere come si viveva in un classico castello medievale, il Palio è un appuntamento imperdibile, capace di trasportarti in luoghi e periodi lontani.

[Foto ufficiali di Mondaino Eventi]

Adatto a :

Tutti gli appassionati di rievocazioni storiche, di fiere medievali e di spettacoli dal vivo.

Mezzo :

L'evento è tutto accessibile e comodamente percorribile a piedi.

Durata :

4 serate ad agosto, da giovedì a domenica, dalle 18.00 alle 24.00 (18-21 agosto 2022)

forse non sapevi che…

Il nome “Mondaino” deriva da “Mons Damarum”, letteralmente “Monte dei Daini”. In questo territorio, da sempre ricco di selvaggina e specialmente di daini, venne infatti eretto un tempio dedicato a Diana, antica dea della caccia.

Mondaino, tra Malatesta e Montefeltro

Il Basso Medioevo fu teatro di violente lotte, anche in questo territorio. Mondaino sorge proprio a confine tra il comune di Rimini, casa dei Malatesta, e il Ducato di Urbino, casa dei Montefeltro.

Questa terra di confine fu infatti contesa dalle due Signorie, che si susseguirono al potere della città, tant’è vero che Federico di Montefeltro la definì: “un luogo forte et importante, che a nessun patto può essere conquistato”.

Ma Mondaino si rese famosa non per essere luogo di scontri, ma perché qui avvennero importanti incontri politici e trattati di pace, tanto da regalare alla città il nome di “paese dei patti”.

Il Palio è infatti la rievocazione dei grandi festeggiamenti del 1459, data dell’importante accordo di pace tra Sigismondo Pandolfo Malatesta e Federico da Montefeltro, siglato proprio qui, nel convento di Monte Formosino.

La popolazione di Mondaino accolse con immensa gioia la fine dei conflitti e l’arrivo della tanto bramata pace, abbandonandosi a giochi e celebrazioni per le strade del paese.

Il passato sempre più vicino

“Madonne et messeri, terrieri et forestieri, varcata la porta de lo castello de Mondaino, se torna ad un tempo passato, ad un tempo de festa…”

Sono queste le parole che ti accoglieranno in paese: una volta varcato il grande portone d'ingresso, ti ritroverai in un mondo incantato, a cavallo tra Basso Medioevo e Rinascimento.

Lungo le strette stradine della Rocca Malatestiana si respira il profumo dell’antico: qui vedrai girovagare cavalieri e armigeri in armature medievali, dame, giullari, musici, menestrelli e trampolieri pronti ad intrattenere i viandanti.

Le casette del borgo diventano vere e proprie botteghe dove Maestri delle arti antiche rivelano i propri segreti; le taverne e osterie apriranno i battenti con menù ispirati all’epoca rinascimentale, per “lo conforto de li voti stomaci et de le gole arse”.

E poi tanti spettacoli, con gli sbandieratori che lanciano in alto i loro drappi e li fanno volteggiare in mille piroette, i falconieri con i loro rapaci ammaestrati e sfilate di personaggi straordinari in abiti rinascimentali: al Palio, il tempo si modifica, si contrae e assume un significato completamente nuovo.

Una sfida secolare

Ma perché si chiama proprio “Palio del Daino”? Bè, il cuore dell’evento è la celebre sfida per la conquista del Palio, in cui le 4 contrade del paese competono nella bellissima Piazza Maggiore, la più interessante e singolare delle piazze di Romagna risalenti al 1800.
Nella serata di domenica, le strade della città si riempiono e la piazza viene completamente circondata di persone.  Verrai assorbito dall’entusiasmo della folla durante i giochi e dall’euforia della contrada vincente, che festeggerà per l’intero centro storico.

Ma i festeggiamenti non finiscono qui: a mezzanotte, uno spettacolo mozzafiato di fuochi d’artificio simulerà l’incendio della Rocca, decretando così la fine delle celebrazioni.

Eccellenze, per il palato e il cuore

Il Palio, non è solo spettacoli e rievocazioni storiche: qui troverai praticamente di tutto, basta essere armati di curiosità!

Tra le numerose bancarelle disseminate per le strade del borgo, potrai scovare antichi pezzi di antiquariato, pittori che espongono le loro opere, stand gastronomici che propongono le loro specialità, e tanto altro ancora.

Un’ opportunità imperdibile anche per scoprire la vera anima della città, con le sue eccellenze riconosciute a livello nazionale. 

Questo ricco territorio vanta infatti svariati prodotti di qualità, come diverse varietà di tartufo bianco pregiato e nero, o il prestigioso formaggio di fossa, ottenuto dalla stagionatura nelle “fosse” del Castello di Mondaino.

Articolo aggiornato il 1 Agosto 2022

Esperienze correlate

Persone in continuo movimento

Scopri
Ravenna Festival L'incontro tra la musica, il teatro, la danza, la poesia, culture differenti, questo è il Ravenna Festival.
Scopri
Scamporella Vivi la magia di un picnic estivo sotto le stelle.
Scopri
Italian Bike Festival Vieni a scoprire il festival più importante sul mondo della bicicletta, a Misano Adriatico!
Scopri
Il Pesce fa Festa Quattro giornate di kermesse gastronomica per deliziarti con il miglior pesce fresco dell'Adriatico.

Hotel ideali per questa esperienza

Persone in continuo movimento