La Romana, gelati a Rimini dal 1947

Gelati realizzati artigianalmente in Italia ed esportati nel Mondo

Rimini, Piazza Ferrari 5 – 47923 RN

Gelateria La Romana (gelateriaromana.com) / Tel. +39 0541 384520

Articolo di: Redazione
Lettura: 6 minuti

Gelateria La Romana

Per fronteggiare la voglia di freschezza, in estati che diventano sempre più calde, abbiamo a disposizione un rimedio antico e gustosissimo: il gelato.  Ma noi non ci accontentiamo di un gelato qualsiasi, noi cerchiamo quello della Romana. Rimedio antico e non per dire, se si pensa che la prima gelateria “Romana” nasce nel 1947, nel cuore del centro storico di Rimini, in Piazza Ferrari dove la sua prima e storica sede si trova ancora oggi, a due passi dalla famosa Domus del chirurgo, scoperta durante alcuni lavori nel 1989 e aperta al pubblico dal 2007. Nata dall’idea di un artigiano che voleva fare della sua passione una professione, prende il suo nome dalla figlia di quel primo imprenditore. 

Pochi anni dopo, però, un altro imprenditore, Vito Zucchi, ne rileva l’attività e, pur avendo a disposizione pochi ingredienti, riesce a realizzare, grazie a una prodigiosa fantasia, un’enorme quantità di gusti, molti dei quali ancora oggi fiore all’occhiello dei vari punti vendita che si sono poi moltiplicati negli anni. 

Tantissima strada di gelato si è fatta nel tempo se si pensa che, se la seconda gelateria venne inaugurata nel  1999, da Massimiliano Zucchi, figlio di Vito, da allora ad oggi, in giro per il mondo, si sono aperte ben altre 65 “Romane”, grazie alla straordinaria crescita a cui hanno lavorato Massimiliano e suo fratello Ivano.

Adatto a :

I golosi di gelato

Durata :

Fai in fretta che si scioglie 🙂

Periodo consigliato :

In estate, ma va bene tutto l'anno!

Tradizione e novità hanno un unico gusto

Raccontano Ivano e Massimiliano Zucchi, figli di Vito, che a spingerli a seguire le sue orme è stato il ricordo del profumo  dello zabaione che il padre preparava quando erano bambini. Volevano provare anche loro a mescolare col cucchiaio di legno e con l’energia del loro papà; allora gli sembrava che ci sarebbe voluta una vita a imparare. E una vita ci è voluta davvero,  ma hanno imparato ben oltre le aspettative, sognando il sogno del loro papà in modo ancora più grandioso.

Da piccoli si sentivano privilegiati, perché loro erano i figli di quel gelataio che, per un cono di fiordilatte o crema, aveva sempre una fila lunghissima di bambini davanti al suo negozio. Il privilegio si univa al grande entusiasmo di poter aiutare nella preparazione e, a fine giornata, ricevere la loro ricompensa in gelato.

La loro filosofia  rimane la stessa da allora: preparare gusti con i migliori ingredienti, una gioia per il palato dei più piccoli e un tuffo nel passato per i più grandi.

Ma se è vero che ancora oggi i gusti vengono proposti rispettando la tradizione, seguendo le antiche ricette di una volta, con prodotti selezionati con estrema accuratezza, per i Zucchi della Romana tradizione non vuol dire immutabilità, anzi. Ogni mese vengono presentati tantissimi nuovi gusti, nel senso di una ricerca costante di abbinamenti sorprendenti e unici.

Tradizione e novità si mescolano così in un unico gusto. E l’emozione è assicurata. 

Componenti di gusto

A questo punto non resta che procedere all’assaggio, per verificare la qualità  e la leggendaria cremosità per cui  da sempre  il gelato della Romana si distingue da tutti gli altri. Tra gli elementi che danno esclusivo valore al loro prodotto, proviamo a metterne in fila qualcuno.

Primo fra tutti il latte biologico, proveniente da allevamenti certificati, per garantire sempre la genuinità. Le uova che utilizzano dal 2013, arrivano da galline di allevamenti esclusivamente a terra. La panna fresca è montata a frusta, nel rispetto delle ricette di un tempo, per ottenere maggiore corposità del prodotto. La frutta secca, lavorata con il metodo esclusivo della pestatura, un  procedimento in cui il prodotto viene pestato, ma non filtrato, conservando così  il gusto e tutte le note aromatiche del frutto. I pesti sono realizzati con nocciole di Piemonte IGP, pistacchi di alta qualità e mandorle d’Avola.
La frutta fresca ha una fondamentale presenza nel gelato prodotto e, per mantenere il corpo e il gusto del frutto, rispettandone la  stagionalità, si cerca il più possibile di utilizzare frutta a km 0. Sempre dal 2013 sono state create tre nuove confetture biologiche, oltre alle 4 già presenti, per realizzare la farcitura delle crêpes.

Il 2013 è stato davvero un anno di svolta anche nel senso di una scelta etica e sostenibile. Da allora, infatti, si è cominciata a percorrere una strada eco-friendly, per la quale la Romana viene annoverata tra le prime gelaterie in Italia ad aver utilizzato coppette compostabili. E il gelato è più buono anche per questo.

Un gelato da ricordare

Ogni giorno, in uno dei punti vendita della Romana in giro per il mondo, qualcuno va a lavorare sapendo che la sua missione sarà preparare dell’ottimo gelato fresco. Un gelato da ricordare. I gusti vengono realizzati ogni giorno nei  laboratori artigianali di tutte le gelaterie, con ingredienti super genuini. È una storia che ci tengono a raccontare anche per sensibilizzare le persone al consumo esclusivo di prodotti naturali, informando con grande chiarezza sul fatto che i gusti proposti sono prodotti con materie prime selezionate con cura. Sempre in quest’ottica, per garantire bontà e cremosità, i gusti vengono preparati a più riprese nel corso della giornata in modo che il tempo medio giornaliero di permanenza del prodotto nei singoli cestelli non superi le 3 ore circa. 

Questa attenzione così speciale alla produzione va poi di pari passo con un’inesauribile creatività nell’inventare nuovi gusti per ogni occasione: il ‘150 anni dell’Unità d’Italia’ dal 2011 unisce la croccantezza delle nocciole del Piemonte con il tortino di cioccolato fondente, un gusto che fonde la storia e unisce i golosi ‘Federico e la sua Giulietta’ è il gusto che, ispirandosi  al sapore della torta di mele, un sapore avvolgente e senza tempo, rende omaggio alla storia d’amore di Fellini e della Masina, una coppia che rimane per sempre un grande classico. 

Particolari, poi, sono i gusti dedicati finora a 6 nazioni del mondo. In questo viaggio attraverso i gusti, per la Spagna viene proposto  il tortino al dulce de leche; per la Romania, tra i più grandi produttori di frutta secca in Europa, il cremino al pistacchio; alla Germania è stato dedicato un gusto al frutto della passione, con l’aggiunta di composta di pesche; all’Austria è dedicato  il gusto sacher al caramello croccante; pastel de nata è stato creato in onore del dolce tipico del Portogallo; mentre doppio caramello al dattero è nato pensando ai Paesi Arabi come omaggio a questo meraviglioso  frutto tipico dei loro territori.

La pasticceria fredda che scalda i momenti di festa

Se ti chiedono di pensare a una festa di compleanno quando fa caldo e a una parola da mettere davanti a “gelato”, è certo che penserai a “torta”.

Bene, ci hanno pensato anche quelli della Romana. E non si sono limitati alle parole. Semplici, autentiche e gustosissime, oltre ad avere la possibilità di una grande scelta e combinazione di gusti, le torte della Romana vengono preparate ogni giorno nei vari punti vendita. Incontrano i gusti e le esigenze dei clienti e sono personalizzabili, esattamente come un cono.

Preparate con ingredienti accuratamente selezionati, montati in planetaria con panna fresca, sono estremamente leggere e digeribili, ideali per quando si deve chiudere un festeggiamento in dolcezza ma non si ha voglia di appesantirsi con un dolce classico.

Al di là di quelle che conosci da sempre e che comporrai secondo la tua fantasia e i golosi suggerimenti dello staff della Romana, ci teniamo a farti un breve elenco di torte gelato particolari e gustosissime, che nascono con una grande novità nel 2017, quando viene creata una linea di dolci, inventati nel corso di una vita,  che si ispira ai fondatori di seconda generazione, ‘Anna e Vito’.

È infatti nel ricordo dei dolci che preparavano in famiglia già nel ’53 che nasce Panama, alla cui preparazione partecipavano tutti, compresi i  bambini che riempivano le coppette con semifreddo allo zabaione e aromatizzato all’anice e, è proprio il caso di dire, come ciliegina sulla torta un’amarena intera. Zuccotto è creazione del 1968, un dolce con pan di spagna bagnato nell’alchermes, che conserva il sapore delle domeniche d’infanzia. Cri cri del ’75 è un cono fiordilatte, con la forma di piccole corna appuntite intinte  nel cioccolato fondente. Ricotta stregata arriva nel  1980, è un po’ complicato da preparare, essendo la ricotta di pecora, con cui viene preparato, un ingrediente estremamente delicato, eppure l’unico possibile per quell’inconfondibile sapore che la Romana ha saputo dare a questo dolce. 

Per chi non vuole esagerare, ci sono invece le piccole porzioni di pasticceria, come “i dolci vasetti della storia”, ovvero piccoli assaggi di torte proposte in monoporzione, i bon bon, i crumbles e infinite altre golosità. Anche per le festività del calendario la Romana ha le sue proposte, preparando pandori, panettoni, colombe, tronchetti e torte alla mimosa.

Queste sono solo alcune delle possibilità, altre potrai scoprirle andando a vedere di persona. E ovviamente, come sicuramente avrai capito, non ti limiterai a guardare.

Richiedi informazioni

Conoscere da vicino i luoghi e il territorio, avvicinarsi alla genuinità dei gesti e dei sapori semplici…

    Accetto privacy policy

    Esperienze correlate

    Persone in continuo movimento

    Scopri
    La Piadina Romagna che vai, piadina che trovi: un simbolo di queste terre da gustare come vuoi!
    Scopri
    Formaggio di Fossa di Sogliano DOP Alla scoperta dell'esclusivo formaggio che nasce nelle "fosse"; le speciali grotte di tufo sparse in Romagna.
    Scopri
    Squacquerone di Romagna Né stracchino, né crescenza. Lo squacquerone è il cremoso DOP che fa la differenza in tavola!
    Scopri
    Osteria de Borg L'Osteria preferita dai riminesi, e non: un luogo felice dove godere dei sapori della Romagna.