Home / Abruzzo / Natura e spazi aperti / Parco Nazionale del Gran Sasso

Parco Nazionale del Gran Sasso, il cuore verde d’Italia

Tra montagne, altipiani, laghi e antichi castelli, il tuo viaggio di benessere immerso nella natura

Lettura: 4 minuti

Lo sapevi che l’Abruzzo è la regione più wild d’Italia? Con i suoi tre Parchi Nazionali, un Parco Regionale, un’Area Marina Protetta e le oltre trenta Riserve Naturali, è il vero cuore verde d’Europa e del Mediterraneo.

Se non hai mai vissuto un’esperienza nell’infinita natura abruzzese, c’è una buona notizia: una delle riserve naturali protette più grandi d’Italia ti aspetta!

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga è un autentico paradiso di biodiversità nel cuore degli Appennini, un’oasi verde tutta da scoprire… e il bello è che si trova a pochi chilometri dalla costa. Tra montagne, laghi, boschi e altipiani, vivrai un’esperienza all’insegna del benessere green: se hai bisogno di un momento di pausa, lontano dallo stress quotidiano e dal rumore delle città, l’Abruzzo e le sue aree naturali sono quello di cui hai bisogno.

Cosa aspetti? Vieni a vivere il tuo weekend detox a contatto con la natura!

Adatto a :

Chi vuole vivere un'esperienza lontana dallo stress cittadino, immersi in una delle riserve naturali più grandi d'Italia

Mezzo :

A piedi, in mountain bike o a cavallo

Durata :

Una giornata o un weekend

Periodo consigliato :

Primavera, estate

Chi vive qui?

Il Parco del Gran Sasso è la casa di una gran varietà di animali, nella tua visita ti capiterà di vederne tantissimi. Il simbolo del Parco è il Camoscio appenninico, oggi si contano circa 500 individui che popolano le montagne. Poi cervi, caprioli, aquile reali, lupi e specie quasi esclusive di questo territorio, come la Vipera dell'Orsini.

Benvenuto nella natura

Il Parco è un luogo incredibile, capace di creare ambienti molto diversi tra loro. Spazierai da immensi altopiani pianeggianti ad altissimi massicci montuosi, da fitti boschi di faggio a sconfinati prati di ginestre, passando per gli antichi borghi e i grandi laghi presenti al suo interno. Le sue caratteristiche lo portano ad avere un'enorme ricchezza di varietà animali e vegetali; pensa che qui vivono circa il 75% di tutte le specie del continente europeo! Con le sue più di 2500 specie di piante e la fauna che popola gli ampi spazi in totale libertà, il Parco del Gran Sasso è l’ideale se sei un amante della natura e se vuoi ammirare le sue meraviglie.

Il “piccolo Tibet”

Una delle meraviglie indiscusse del Parco, a cui non puoi rinunciare nella tua visita, è l’altopiano di Campo Imperatore.

Arrivato qui, ti sembrerà di essere ben lontano da un tipico paesaggio italiano, perfino europeo: da molti è stato definito infatti “il piccolo Tibet”, proprio per la sensazione che proverai nel camminare qui. Immaginati una grande pianura verdeggiante e fiorita, lunga 20 km e circondata da incantevoli colline… potresti trovarti ovunque, e invece qui sei a quasi 2000 metri di altezza!
Sapevi che qui sono stati girati alcuni tra gli spaghetti western più famosi, tra cui “Continuavano a chiamarlo Trinità”? L’ambiente ricorda infatti la Death Valley californiana, soprattutto la zona del Canyon dello Scoppaturo, circondata dai suggestivi massicci rocciosi tipici di un canyon americano.

Campo Imperatore è un luogo più unico che raro, immerso tra le montagne più alte di tutti gli Appennini. Su questi giganti di calcare si estende un vero e proprio tetto di ghiaccio. In una conca circondata dalle vette, si trova infatti l’unico ghiacciaio appenninico: il Calderone.

I borghi del Parco

Il Parco si sviluppa per la maggior parte in Abruzzo, ma in parte anche nelle Marche nel Lazio.

In un’area così estesa, da dove iniziare la tua visita? Oltre alle infinite bellezze naturalistiche, qui puoi ammirare il fascino di ben 44 borghi disseminati per tutto il territorio, in un equilibrio tra capolavori della natura e capolavori dell’evoluzione della cultura.
Il tuo percorso tra incantevoli paesini incastonati nella natura e castelli splendidamente conservati, molti quali inseriti nella lista de “I Borghi più belli d’Italia”, ti porterà a visitare gioiellini come Civitella del Tronto, Campli, Torricella Sicura, Castel del Monte, e tanti altri ancora… ma ce n’è uno che da solo vale il viaggio: Rocca Calascio.

Il Castello di Ladyhawke

Un luogo magico e misterioso, dall’atmosfera antica e drammatica… Rocca di Calascio è stata definita da National Geographic come uno dei 15 castelli più belli al mondo, e le ragioni sono evidenti.

Rimarrai letteralmente a bocca aperta davanti alla sua magnificenza, ti sembrerà quasi di essere in un film de “Il Signore degli Anelli”. Pensa che, proprio come nel film, il castello comunicava con gli altri tramite l’accensione di grosse torce infuocate!

L’antica fortezza sorge a 1460 metri d’altezza, in una posizione strategica e favorevole per difendersi dai possibili attacchi dei nemici. Come puoi ben immaginare, da quassù la vista è qualcosa di difficile da spiegare… devi venire a vedere con i tuoi occhi!

Rocca Calascio è un set cinematografico per eccellenza, grazie alla sua bellezza antica e genuina è stata infatti scelta da numerosi registi come ambientazione per i loro film.

Hai mai visto "Lady Hawke" , "Il viaggio della Sposa", "Il nome della rosa", "L'orizzonte degli eventi" o la fiction "Padre Pio"? Sono stati tutti girati qui!

Nei pressi del castello, lungo il sentiero che porta alla rocca, sorge un piccolo tempietto, dal fascino rinascimentale: la chiesa di Santa Maria della Pietà. Questa chiesetta del 1596 merita sicuramente una visita, al suo interno troverai anche una raffigurazione della Vergine miracolosa e una scultura di San Michele armato.

Hai fame?

Il buon cibo e l’ospitalità tipicamente abruzzese non mancheranno alla tua visita nel Parco: i numerosi agriturismi, taverne e ristoranti regalano un'esperienza autentica immersi nel verde.

Quando la fame inizia a farsi sentire, fai tappa al Ristoro Giuliani o al Ristoro Mucciante per un pranzo genuino e abruzzese al 100%: qui potrai acquistare gli arrosticini freschi dalla loro macelleria e cuocerli direttamente sulla lunga brace già preparata e sempre accesa. Cosa c’è di meglio di una scorpacciata in compagnia all’aria aperta, con i fumi del carbone vivo, il calore della griglia e un paesaggio mozzafiato che ti circonda?

Curiosità! Ristoro Mucciante ha un’origine molto particolare. È stato ricavato da un edificio costruito per girare il film “Autostop rosso sangue”. Ma sai che cosa rappresentava l'edificio originale? Una stazione di servizio Texaco nel bel mezzo del deserto californiano!

Esperienze correlate

Persone in continuo movimento

Scopri
Riserva Naturale dei Calanchi Nel cuore d'Abruzzo, scoprirai il vero Grand Canyon italiano.
Scopri
Torre del Cerrano La prima Area Marina protetta d'Abruzzo, dove svetta un antica Torre a protezione del mare.
Scopri
Riserva naturale del Borsacchio Un magnifico esempio di natura incontaminata nella Regione più verde d'Europa.

Hotel ideali per questa esperienza

Persone in continuo movimento

Hotel Roses
Roseto degli Abruzzi
Hotel Boston
Alba Adriatica
Hotel Astor
Alba Adriatica